ocean3.jpgocean1.jpgocean2.jpg

Al via la rottamazione delle cartelle Equitalia

Dal 07/11/2016 è possibile chiedere ad Equitalia S.p.A. la " Definizione agevolata ai sensi del DL n. 193/2016" (Rottamazione cartelle).

I soggetti beneficiari della rottamazione delle cartelle Equitalia con sconti sanzioni e interessi sono:

  • debitori i cui ruoli sono stati iscritti nel periodo compreso tra il 3 gennaio 2000 ed il 31 dicembre 2015;
  • debitori che abbiano chiesto una dilazione di pagamento a condizione che abbiano versato le rate dovute dal 1° ottobre 2016 al 31 dicembre 2016;
  • debitori decaduti dalla rateazione prima del 1° ottobre 2016.

Sono esclusi, invece, i debitori che concluderanno il pagamento dei propri debiti con Equitalia entro il prossimo 31 dicembre 2016.

Il sole24ore ha messo a disposizione un calcolatore che aiuta e capire quanto si dovrà pagare (per il calcolatore vai al link).

E' utile sapere anche scadenza e tempi previsti dal Decreto Legge 193/2016:

  • dal 7 novembre 2016 è possibile fare domanda utilizzando l’apposito modulo DA1;
  • entro il 23 gennaio 2017 il contribuente potrà presentare la domanda di accesso agli sconti su sanzioni e interessi;
  • entro venerdì 15 dicembre 2017 dovrà essere pagata la terza rata, nella misura di un sesto delle somme dovute, qualora il contribuente abbia deciso di aderire alla procedura di definizione agevolata a rate;
  • entro giovedì 15 marzo 2018 dovrà essere concluso il pagamento rateale.

Scadenza e tempi indicati sono importanti perché se si ritarda nella presentazione della domanda di adesione o il pagamento di una rata comporta l’automatica uscita dalla procedura agevolata (senza possibilità di ravvedimento).

A seguito della presentazione della domanda di adesione il nuovo Ente - Agenzia delle Entrate-Riscossione - dovrà bloccare ogni eventuale azione cautelare ed esecutiva, anche se già avviate.

ATTENZIONE: IN CASO DI RATEAZIONE

Interessante la norma sugli importi a saldo da versare in caso di rateazione già avviata. Il ricalcolo della cartella Equitalia con sconti di sanzioni e interessi, infatti, dovrà tenere conto di quanto già versato dai contribuenti.

Di conseguenza, il contribuente che, per ipotesi, avesse già versato un importo - comprensivo di interessi e sanzioni originariamente calcolate - che copre per intero il debito d’imposta di partenza potrà vedersi totalmente rottamata la cartella.

Per aderire alla definizione agevolata (in caso in cui si voglia procedere da soli) è necessario scaricare il modulo DA1.

E' possibile farlo al seguente link, dove è anche possibile capire come effettuare il deposito di persona o a mezzo PEC visto che la presentazione della domanda può essere effettuata:

  • presso gli Sportelli dell’Agente della riscossione utilizzando il modulo DA1;
  • alla casella e-mail/PEC della Direzione Regionale di Equitalia Servizi di riscossione di riferimento, inviando il modulo DA1, debitamente compilato in ogni sua parte, unitamente alla copia del documento di identità.

Per informazioni e consulenze lo studio Basile è a completa disposizione.

 

Joomla templates by a4joomla