ocean3.jpgocean2.jpgocean1.jpg

Uniti con Roccadaspide!

Sabato 19 Novembre si terrà in Roccadaspide alle ore 10.00 la manifestazione in difesa dell'ospedale cittadino.

E' necessario esserci.

Solo una congiunta lotta in difesa del diritto alla salute ed in favore degli ospedali ricadenti in aree disagiate può portare ad un risultato positivo.

Vivo da vicino la vicenda dell'ospedale di Roccadaspide. Mi onoro di essere amico con diversi membri del comitato, primo tra tutti Giovanni Francione.

Purtroppo noto diverse analogie con la storia del nostro ospedale, sperando che il finale sia totalmente diverso.

Ciò conferma le mie idee sul disastro compiuto. C'è un disegno eseguito da poteri mondiali, nascosti e presenti nelle nostre vite finalizzato alla privatizzazione della sanità.

Quando la salute si deve confrontare con il profitto economico allora non possono esistere gli ospedali piccoli, quelli che, spesse volte, salvano più vite dei grandi ospedali. Per questi motivi viene distrutta la rete dell'emergenza, vengono chiusi i punti nascita ed infine, vengono chiusi gli ospedali.

I "boss" hanno deciso questo e poco conta se l'esecutore materiale si chiami Caldoro o De Luca.

Il Cilento ed Agropoli hanno pagato con il sangue dei loro cari il tributo a queste leggi non scritte.

Ora il mirino è puntato su Roccadaspide e la Valle del Calore.

Ci vogliono dividere. Vogliono che diventiamo portatori della regola dell'acqua al proprio mulino.

Hanno sbagliato di grosso.

Ho sempre detto che la riapertura di Agropoli non deve avvenire a discapito di altre realtà territoriali, anche se numericamente inferiori. Siamo persone. Siamo uguali e dobbiamo avere gli stessi diritti. L'agropolese ed il rocchese deve avere lo stesso diritto alla salute, e questo diritto alla salute deve essere identico a tutti gli altri italiani.

Mi ha molto meravigliato la decisione del Sindaco di Roccadaspide di non partecipare alla manifestazione. Il Sindaco rappresenta la città ed il territorio. Non è concepibile il voltare le spalle ai cittadini per non urtare sensibilità delle istituzioni. La sensibilità urtata è quella dei cittadini di Roccadaspide e della Valle del Calore!

In questo momento il territorio non può essere ed apparire diviso. Pertanto chiedo al Sindaco Avv. Gabriele Iuliano di partecipare alla manifestazione anche come semplice cittadino. Faccia sfilare il gonfalone della città, ma lui partecipi al corteo senza fascia. Penso che sia la cosa più semplice e bella da fare.

Con la speranza che la situazione volga ad un lieto fine, do appuntamento a tutti per sabato 19/11/2016 alle ore 10.00 a Roccadaspide.

Joomla templates by a4joomla