ocean2.jpgocean3.jpgocean1.jpg

COMUNICATO STAMPA IN RISPOSTA AL SINDACO COPPOLA

 



COMUNICATO STAMPA IN RISPOSTA AL SINDACO DI AGROPOLI

ISOLA ECOLOGICA DI MALAGENIA

 

Il coordinamento cittadino della LEGA, dopo aver appreso del passo indietro del Sindaco di Agropoli, non può fare altro che interrompere ogni azione distensiva nella trattativa di revisione dell’istallazione di un’isola ecologica in zona Malagenia.

Nella riunione tenutasi lo scorso 3 aprile il Sindaco Coppola aveva detto di voler dialogare con i cittadini intervenuti ed aveva detto che la decisione non era irreversibile.

Si è soprasseduto sul fatto che molte informazioni rese in tale incontro erano lacunose.

Si è soprasseduto sul fatto che a molte domande il Sindaco rispondeva che erano decisioni di natura tecnica.

Gli animi si sono riscaldati quando si è appreso che l’area sarebbe stata adibita alla trasferenza anche dell’umido. Personalmente ho proposto il congelamento della procedura e la messa a disposizione degli atti. A quel punto si è voluto vedere chiaro anche carte alla mano.

A conferma di ciò tutti i presenti si accordavano per un incontro, da tenersi mercoledì 11, presso l’aula consiliare (Anche per distendere simbolicamente gli animi) al fine di passare ad una fase tecnica di vaglio e studio di tutta la documentazione agli atti.

Oggi si apprende dall’autorevole sito infocilento.it ( https://www.infocilento.it/2018/04/05/agropoli-isola-ecologica-a-malagenia-cresce-malcontento-dei-residenti/ ) che il Sindaco sembra non prendere in considerazione le istanze di chiarezza avanzate dai cittadini ed anzi continua a cercare di rassicurare persone, imprenditori e lavoratori che sono disperati.

Accogliamo con orgoglio la richiesta avanzata dai cittadini del posto di essere tutelati visto che si sentono abbandonati da tutti ed in attesa di un triste destino. Infatti nell’ultimo consiglio comunale nessuno ha speso per loro una parola in quanto i consiglieri di minoranza o erano assenti per motivi "religiosi" o inspiegabilmente hanno abbandonato l’aula al momento della trattazione dell’ordine del giorno.

Fino a quando non sarà chiaro come è stata presa questa decisione, se vi erano altri siti migliori e meno d’impatto, cosa si vuole fare nei siti scelti e se tutto è conforme ai crismi della Legge, essere contro questa decisione è un DOVERE morale per chi la politica la concepisce come SERVIZIO ai cittadini.

A questo punto la LEGA chiede formalmente al Sindaco Coppola una dichiarazione esplicita di interruzione dell’iter che porta alla realizzazione dell’isola ecologica, nel frattempo ci uniamo ai cittadini che già sono pronti alla disobbedienza.

Il coordinamento cittadino di Agropoli della LEGA ha chiesto supporto ai vertici provinciali e nazionali.





Joomla templates by a4joomla